ODISSEOSPACE APPROFONDIMENTI


I Nostri Servizi
Iniziative
Agenda
Collaboriamo con...
Rubriche
Rassegna Stampa
Come Contattarci
 

Username:

Password

Il laboratorio scientifico Columbus è operativo sulla Stazione Spaziale Internazionale

28 Ottobre 2011

La sonda Rosetta dell'ESA ha rivelato che l'asteroide Lutetia è un corpo primitivo, sopravvissuto mentre i pianeti del nostro Sistema Solare si formavano.

I risultati del volo ravvicinato di Rosetta suggeriscono inoltre che questo "piccolo mondo" abbia cercato di formare un cuore di metallo. Le immagini prese dalla fotocamera OSIRIS rivelano che parti della superficie di Lutetia hanno almeno 3.6 miliardi di anni.

Gli astronomi stimano l'età dei pianeti, delle lune e degli asteroidi senza aria contando il numero dei crateri. Ogni depressione dalla forma di una palla da bowling è stata creata da un impatto. Più è vecchia la superficie, maggiori sono gli impatti che essa ha accumulato. Alcune zone di Lutetia presentano molti crateri, dando dunque prova che è molto vecchio.


Considerevole il contributo italiano nella missione Rosetta, con INAF, ASI e Università di Padova in testa

credits ESA

Euronews: La Soyuz va ai tropici

25 Ottobre 2011

La navetta Soyuz è ormai un mito per tutti gli appassionati di imprese spaziali. E nonostante l'età riesce ancora a stupire: il suo lancio a partire da una base in Guyana apre un nuovo capitolo di una storia gloriosa. I primi due satelliti del sistema europeo di navigazione satellitare (GALILEO) stati messi in orbita dal primo veicolo russo mai lanciato dalla base europea di Kourou, nella Guyana Francese, facendo di questa missione una pietra miliare nella storia dei lanci.

credits ESA


ESA si unisce a YouTube per il concorso spaziale per studenti

11 Ottobre 2011

Oggi, ESA si unisce al lancio di "You Tube Space Lab", un'interessante campagna lanciata da YouTube, NASA, Space Adventures e Lenovo, che sfida gli studenti di tutto il mondo a disegnare un esperimento spaziale per la Stazione Spaziale Internazionale.

Gli esperimenti vincenti saranno condotti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) rendendoli la lezione di scienza più ampia dell'Universo, trasmessa in diretta web su YouTube per permettere a tutti nel mondo di seguirla

Space Lab è parte dell'iniziativa "YouTube for Schools", il cui scopo è di fornire agli educatori scolastici accesso alla ricchezza dei contenuti educativi disponibili su YouTube.

Due ulteriori partner della Stazione si uniscono ad ESA nel lancio di questo concorso, la giapponese JAXA e l'Agenzia Spaziale Canadese (CSA).


Stephen Hawking si associa agli astronauti come giudice
 
Individualmente o in gruppi di massimo tre, gli studenti di età compresa tra i 14
ed i 18 anni possono sottomettere un video che descrive il loro esperimento su www.youtube.com/spacelab.

I finalisti europei vinceranno una visita al centro di addestramento del Centro Astronautico Europeo a Colonia, in Germania. La visita comprenderà degli incontri scientifici e un tour guidato personalmente dagli astronauti europei.

Infine, i due vincitori assoluti saranno annunciati ed i loro esperimenti inviati in orbita e messi in atto sulla Stazione Spaziale Internazionale nell'estate del 2012
– in diretta dallo spazio su YouTube.

Inoltre, i vincitori avranno la possibilità di scegliere un premio spaziale unico: un viaggio in Giappone per vedere il lancio del proprio esperimento a bordo della navicella cargo HTV, oppure un viaggio in Russia per un'autentica esperienza di addestramento spaziale nel centro dove Yuri Gagarin divenne cosmonauta.

Da oggi e fino al 7 dicembre 2011 gli studenti possono sottoporre un video di due minuti. Il video può essere una semplice spiegazione alla lavagna o la dimostrazione con un modello in classe. Ciascun video deve, tuttavia, contenere le seguenti spiegazioni:

  • Motivo dell'esperimento: il principio scientifico che il concorrente vuole provare
  • Ipotesi: un'ipotesi fondata che risponda al principio scientifico
  • Metodo: una semplice spiegazione dei metodi usati per condurre l'esperimento considerando l'ipotesi della microgravità
  • Risultati: i risultati che si aspettano dall'esperimento
I partecipanti possono sottoporre fino a tre esperimenti in una o due discipline scientifiche permesse sulla ISS – scienze della vita oppure scienze della fisica.

I 60 finalisti saranno annunciati il 3 gennaio 2012, quando si apriranno le votazioni del pubblico che potrà anche inviare il proprio giudizio.

I vincitori assoluti (due singoli/gruppi scelti tra i vincitori regionali, uno per ogni fascia di età) saranno annunciati negli Stati Uniti a marzo 2012.

Per ulteriori informazioni e dettagli sul concorso, sulle scadenze, i partner ed i favolosi premi, consultate http://www.youtube.com/spacelab

credits ESA

Il viaggio di Ulisse continua...
28 Ottobre 2011
La sonda Rosetta dell'ESA ha rivelato che l'asteroide Lutetia è un corpo primitivo, sopravvissuto mentre i pianeti del nostro Sistema Solare si formavano.

25 Ottobre 2011
La navetta Soyuz è ormai un mito per tutti gli appassionati di imprese spaziali.

11 Ottobre 2011
Oggi, ESA si unisce al lancio di "You Tube Space Lab", un'interessante campagna lanciata da YouTube, NASA, Space Adventures e Lenovo, che sfida gli studenti di tutto il mondo a disegnare un esperimento spaziale per la Stazione Spaziale Internazionale.

Link
agenzia spaziale italiana
Nasa